Analisi meteo‐climatica dell’inverno 2014

31 Marzo 2014, 4:41 pm Scritto da 
Pubblicato in Numeri speciali
Letto 49 volte Ultima modifica il Lunedì, 23 Gennaio 2017 17:03

La stagione invernale 2013-2014 ha mostrato un comportamento meteorologico con una marcata anomalia termica positiva, che ha interessato trasversalmente tutta la stagione invernale. Si ricorda che, convenzionalmente, la stagione invernale comprende il mese di dicembre di un anno più i mesi di gennaio e febbraio dell’anno successivo.

Nel suo insieme, l’inverno 2013-2014 presso la centralina LUPT è stato caratterizzato dai seguenti valori termometrici decadali e totali: Tabella 1: dati osservati presso Osservatorio Meteorologico LUPT – Inverno 2013-2014

MESE

Tmin

1a decade

Tmin

2a decade

Tmin

3a decade

Tmin

med

Dicembre 2013 10,7 10,3 10,2 10,4
Gennaio 2014 11,1 11,7 9,6 10,8
Febbraio 2014 11,7 12,4 10,9 11,7

 

MESE

Tmax

1a decade

Tmax

2a decade

Tmax

3a decade

Tmax

med

Dicembre 2013 16,2 16,1 15,6 16,0
Gennaio 2014 15,9 15,9 13,7 15,2
Febbraio 2014 15,4 18,5 15,6 16,5

 

 
Tmin med* Tmax med*
Inverno 2013-14 10,9 15,8

NB.: i valori medi complessivi Tmin med* e Tmax med* sono valutati sulle serie complete di dati e non sui valori arrotondati alla prima cifra decimale riportati nelle tabelle di cui sopra.

Nelle tabelle seguenti, attesa la osservata pratica coincidenza tra i valori rilevati dalla centralina LUPT con quelli rilevati all’Osservatorio Meteorologico dell’Università di Napoli “Federico II”, vengono riportati dapprima i valori climatici medi decadali delle temperature osservate presso l’Osservatorio federiciano e poi le differenze tra questi ultimi e quelli rilevati dalla centralina LUPT nel corso dell’inverno 2013-2014.

Tabella 2: dati medi climatici Osservatorio Federiciano S. Marcellino

MESE

Tmin med

1a decade

Tmin med

2a decade

Tmin med

3a decade

Tmin

med

Dicembre 9,0 8,4 7,8 8,4
Gennaio 7,2 6,8 6,4 6,8
Febbraio 6,6 7,0 7,4 7,0

 

MESE

Tmax med

1a decade

Tmax med

2a decade

Tmax med

3a decade

Tmax

med

Dicembre 14,4 14,0 13,6 14,0
Gennaio 13,0 12,6 12,2 12,6
Febbraio 12,8 13,4 14,0 13,4

 

Tabella 3: scarti termometrici tra valori climatici e valori osservati presso Osservatorio Meteorologico LUPT (Inverno 2013-2014)

MESE

ΔTmin

1a decade

ΔTmin

2a decade

ΔTmin

3a decade

ΔTmin

Med

Dicembre 2013 +1,7 +1,9 +2,4 +2,0
Gennaio 2014 +3,9 +4,9 +3,2 +4,0
Febbraio 2014 +5,1 +5,4 +3,5 +4,7

 

MESE

ΔTmax

1a decade

ΔTmax

2a decade

ΔTmax

3a decade

ΔTmax

Med

Dicembre 2013 +1,8 +2,1 +2,0 +2,0
Gennaio 2014 +2,9 +3,3 +1,5 +2,7
Febbraio 2014 +2,6 +5,1 +1,6 +3,1

 

ΔTmin med ΔTmax med
Inverno 2013-14 +3,6 +2,6

I dati relativi alle eccedenze termiche sono rappresentativi di un inverno con caratteristiche non propriamente invernali: si può infatti osservare che la temperatura Tmin med del febbraio 2014 (11,7°C) è equivalente a quella che generalmente si misura a fine aprile mentre la Tmax med è equivalente a quella che si misura tra fine marzo e inizio aprile. Di seguito si riporta anche la distribuzione per classi di temperatura di ampiezza 1°C, ottenute a partire dal valore medio +/-0,5°C, e poi +/- 1°C per determinare gli intervalli successivi. I diagrammi di seguito riportati consentono di valutare alcuni parametri di inquadramento statistico, quali la Deviazione Standard e il Coefficiente di Asimmetria.

 
Tmin Tmax
Deviazione Standard 1,75 1,81
Coeff. di Asimmetria 0,29 0,64

La distribuzione delle temperature, presentando un addensamento di valori in prossimità del valore medio, è di tipo simil-normale; essa presenta, però, anche numerosi valori notevolmente discosti da essa, in grado di incrementare la Dev. Standard. Modesti i valori del coefficiente di asimmetria, ulteriore testimonianza di un comportamento meteorologico equilibrato, privo di significative irregolarità termiche rispetto ai valori medi osservati.

 


Download  articolo in .pdf

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

closure 1

© 2017 luptportale.unina.it All Rights Reserved. - Credits: Valeria Maiorano