Hack Green Generation Young: dal Global Strike For Future alle proposte concrete dei giovani

16 Dicembre 2020, 10:00 am Scritto da 
Pubblicato in Prossimi Eventi
Letto 21 volte Ultima modifica il Martedì, 15 Dicembre 2020 13:10

Nell’ambito del Piano d’azione del 2020 il Centro Europe Direct Lupt “Maria Scognamiglio” presenta l’evento dal titolo “Hack Green Generation Young: dal “ Global Strike For Future” alle proposte concrete dei giovani”

che si svolgerà il prossimo 16 dicembre 2020 alle ore 10.00 e potrà essere seguita in diretta sui canali Facebook e Youtube del Centro EDLupt.

La lotta contro il cambiamento climatico è «la sfida che definirà la nostra generazione, un obbligo politico e morale». Secondo un sondaggio della Commissione Ue, il 93% degli europei considera il surriscaldamento globale un problema grave: la campagna di Greta Thunberg, insieme ai disastri dell’estate appena passata (dai ghiacciai della Groenlandia che si sciolgono ai roghi in Siberia e Amazzonia), hanno lasciato un segno profondo. Un report pubblicato a marzo dall’Esecutivo Ue avvisa che il mancato rispetto dei target di riduzione delle emissioni di gas serra costerebbe tra i 30 e gli 80 miliardi l’anno ai Paesi dell’Unione. Anche per questo von der Leyen ha dato nuovo impulso all’impegno avanzato dalla Commissione lo scorso anno, di azzerare le emissioni entro il 2050. Il Green New Deal europeo si regge su un forte rilancio degli investimenti in energia e infrastrutture, in una fase di stagnazione economica. La transizione a un’economia a zero emissioni, secondo la Commissione, dovrebbe regalare il 2% in più di Pil al blocco economico entro il 2050. Nel bilancio 2014-2020, la Ue ha destinato 1.000 miliardi per finanziare il green.

Dopo i saluti istituzionali del Direttore del Centro Europe Direct Napoli, Benevento, Avellino, Salerno LUPT “Maria Scognamiglio”, Prof. Guglielmo Trupiano, il workshop si articolerà in due sessioni.
Nella prima, concernente lo interverranno: Marina Albanese, professoressa associata di economia politica del Dipartimento di Scienze Politice (DISP) dell’ Università Federico II; Angelo Bruscino, Vice Presidente presso Confidi PMI Campania; Giacomo D’Arrigo, Già Direttore Agenzia Nazionale Giovani/ Fondazione Erasmo.
La seconda sessioneSostenibilità e comunità: azioni e buone prassi tra ricerca e coinvolgimento dal basso
A conclusione delle due sessioni, l’intervento del Dott. Antonio Rancati, Coordinatore Generale CETRI-TIRES.

L’evento sarà moderato dalla dott.ssa Giusy Sica, direttrice operativa del Centro Europe Direct Lupt “Maria Scognamiglio”.


LINK ALLA DIRETTA SU YOUTUBE 
LINK ALLA DIRETTA SU FACEBOOK 
Download locandina/programma


In ottemperanza delle Disposizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il contenimento del diffondersi del virus Covid – 19 e delle Regione Campania, il Centro Europe Direct Napoli, Benevento, Avellino, Salerno LUPT “Maria Scognamiglio” dell’Università degli Studi di Napoli Federico II ha deciso di proporre in forma digitale e quindi in online la realizzazione degli eventi previsti dal Piano di Azione 2020.Avere a disposizione delle piattaforme avanzate e completamente personalizzate è un beneficio su larga scala, dato che consente di utilizzare tecnologie dedicate e specifiche. Per questa ragione, la procedura e la realizzazione delle conferenze e degli incontri saranno garantiti grazie all’ausilio delle tecnologie e delle piattaforme web predisposte, in maniera preventiva dal Centro EDLupt e dall’Ateneo federiciano.Gli stessi incontri saranno realizzati utilizzando piattaforme dirette streaming lo strumento Streamyard perfetto per creare webinar anche su Facebook, YouTube e LinkedIn.Si tratta di una soluzione per creare dirette e live streaming dal browser.Nel rispetto delle vigenti normative legate alla privacy, gli incontri saranno pubblici e verranno inviati ai relatori le chiavi di accesso alle singole conferenze. Questo, mantenendo costante attenzione ai temi della sicurezza dei dati dei clienti e della compliance normativa, così come dell’ottimizzazione dei costi e dell’efficienza nei processi, di cui la dematerializzazione si fa portatrice in tanti settori e industry a livello globale.

Vota questo articolo
(0 Voti)

closure 1

© 2017 luptportale.unina.it All Rights Reserved. - Credits: Valeria Maiorano